E’ arrivato il momento di Oonapalooza!!!

Vestito e sottoveste Burda Maggio 2013 / Gonna a ruota disegnata da me e maglietta Plantain, di Deer and Doe – Francia

Come ultimamente accade, cucio per lo sfizio di partecipare a concorsi internazionali che indicono le ragazze americane o inglesi sul web e questa è proprio una di quelle occasioni!Vi dico subito che ci sono TANTE foto in questo post, quindi mettetevi comodi e buona lettura e visione!

Questo concorso è stato indetto in onore di Oonaballoona. Vi chiedere ma chi è?Cliccate qui per andare al suo blog e dare un’cchiata in giro!
Ho deciso di partecipare perchè a me piace moltissimo il suo stile colorato, vivace, pieno di vita, solare, tutte cose che io adoro, ma soprattutto fa degli abiti DA CHIODI!!! Un esempio? Cliccate qui e fate caso al cappotto (ma che cos’è quel cappotto!!!) e al vestitino (troppo bellooo!). Stra brava!

Oggi vi presento non un capo, ben QUATTRO, perchè sì, le cose così o si fanno in grande o niente!

Primo insieme di vestitino e sottoveste provengono entrambi da Burda di Maggio 2013 – ebbene sì, quel Burda di Maggio 2013 mi da soddisfazioni, spero di darne anche io a lui .

La sottoveste è un jersey giallo paglierino che riprende il colore principale del maxi abito in chiffon a fantasia. La peculiarità di questo insieme di vestito con sottoveste è che offrono un gentile effetto vedo non vedo che mi piace molto.

Continue Reading

Il mio primo tutorial in assoluto: canottiera Arrowsmith!

Arrowsmith la sportiva

 

Ciao a tutte/tutti!

E’ con mio grandissimo piacere che oggi vorrei presentarvi il tutorial della carinissima canottiera Arrowsmith, nonchè mio primo tutorial in assoluto.

Thread Theory ha indetto un concorso ad inizio Luglio sul loro sito per creare un tutorial su di uno dei loro cartamodelli e ho pensato che poteva essere un’idea carina parteciparvi e dare il mio supporto alla causa del cucito!
Piccolo aggornamento: ho vinto! SIII!!!Solo per la cronaca: qui troverete l’articolo che annuncia i vincitori!!!

Torniamo al tutorial. Ho cominciato a pensare a questo tutorial con un’idea ben precisa in testa: quante sarte/quanti sarti principianti o anche quelli più esperti cuciono regolarmente i tessuti tecnici sportivi come il jersey? Credo non molti, davvero!

Per questa ragione, ho deciso di costruire questo tutorial per aiutarvi nell’intero processo e anche mostravi alcuni errori che possono capitare quando si cuce questo tipo di tessuto.

Il tessuto che ho scelto per questo tutorial è un jersey rosso, composto da cotone per il 94 % e da elastan per il 6 % e normalmente è utilizzato dalle aziende che producono capi per lo sport per creare pantaloncini da pallavolo e top per il beach volley, grazie alla sua struttura molto leggera e sottile.

Ho cucito la mia canottiera Arrowsmith solo con una macchina da cucire lineare, evitando di usare taglia cuci o altre tecniche, affinchè il processo sia facilmente riproducibile sulla vostra macchina da cucire e senza dover comprare o affittare altri macchinari belli ma comunque costosi!

Leggete fino alla fine prima di cominciare a cucire la vostra canottiera: alla fine ho inserito una foto che aiuta a non ripetere gli errori che ho fatto io, si chiama “Errori da cui imparare”, così potete riconoscere gli errori che possono sopraggiungere con questo tipo di tessuto e metterli in ordine senza dovervi appellare a qualche santo sconosciuto!

Non dimenticate, mi raccomando di scaricare le istruzioni che ho tradotto da qui e il cartamodello da qui: questo tutorial è un aiuto visivo alle già ottime istruzioni che Thread Theory ha creato in precendenza e non intende sostituirsi ad esse!

Ma basta parlare!
Che ne dite, cominciamo?

 

Continue Reading

Canottiera Arrowsmith

Canottiera Arrowsmith – di Thread Theory, Canada

 

In questo post, di cui vado molto fiera, ho il piacere di ripresentarvi la canottiera Arrowsmith, già recensita qui, della casa di cartamodelli canadese Thread Theory.

Come probabilmente già saprete, questa realtà è specializzata in cartamodelli per l’uomo e me ne sono innamorata: le linee pulite e giovani, ne fanno un’ottima base di partenza per cucire per il nostro lui o per qualsiasi altro lui conosciate!

 

 

 

 

 

 

 

 

Continue Reading

Un must have: il vestitino nero!

Vestito nero – da giornalino Diana, Italia

Cosa non dovrebbe mai mancare nell’armadio di ogni donna? Le risposte possono essere infinite da “Milioni di scarpe” a “Borse da coordinare alle scarpe” ma facciamo che rimango sul basic: un vestito nero.

Chi mi conosce sa per certo che io e il nero abbiamo un pessimo rapporto: il mio armadio, soprattutto estivo è una tavolozza scomposta di colori, possibilmente belli accesi, che fanno dimenticare le grigie giornate invernali!
Ma bisogna che lo ammetta, il nero a volte ti salva la serata!

Ecco a voi quindi il mio vestito nero, creato da un modello del giornale Diana.
Questo giornalino è tipo Burda, scritto un pò in tedesco e un sacco in italiano, con istruzioni stringate all’essenziale per modelli oggettivamente più semplici di quelli di Burda ma con delle chicche all’interno che, secondo me, valgono comunque la spesa.

 

Continue Reading