Ed eccoci qua con la seconda parte del piccolo giretto toscano: oggi vi porto a San Gimignano e Siena.

Il panorama non mente: San Gimignano si affaccia sulle colline toscane con una leggiadria e una maestria degna di pochi!

Ma la cosa più bella di San Gimignano, a parte il panorama mozzafiato, è stato un negozietto scoperto per caso, questo:

Questo negozietto ha solleticato la mia attenzione non appena scoperto (sembrava fatto apposta!) e, dopo aver fatto un giro della meravigliosa cittadina, potevo io non fiondarmici dentro, estasiata?!

La ragazza che gestisce questo piccolo angolo di paradiso, nascosto nelle piazzette di San Gimignano è Elisa, architetto programmatore che ha deciso di creare, con la sua macchina da cucire, un punto dal quale diffondere l’amore per il cucito con materiali di riciclo.
Carinissimi sono i suoi copri cuscini fatti con sacchi di malto cuciti insieme o le borse create a partire da vecchi ombrelli rotti o tagliate da vecchi tessuti di lenzuola della nonna.

La borsa che ho acquistato è quella che vedete nella foto: Elisa l’ha disegnata e pitturata a mano (sì, un lavorone, avete capito bene!) e vi ha applicato dei piccoli brillantini per sottolineare le piazze presenti nel paese, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Chiaccherare con Elisa è stato splendido: ragazza che, sebbene non riesca a realizzare il suo sogno di lavorare come architetto full time, ha deciso di aprire questa finestra su San Gimignano artiginale, piena di freschezza e cordialità, orogogliosamente Made in San Gimignano, Italy.

Vi lascio il suo sito così, se passate dalla zona, sapete dove andarla a trovare: Elisa Caruso.

Chiaccherare con Elisa mi ha inoltre portato a sviluppare una riflessione: la nostra società ha perso il valore delle cose.
Mi spiego meglio: tutto quello che compriamo, viene usato e, dopo poco, viene messo nel dimenticatoio. Perchè? Perchè forse non ci serve veramente, perchè non ha una storia, perchè la moda ha decretato che non ci serve più. Per queste e altre mille ragioni che non starò qui ad elencare, abbiamo perso il valore del fatto a mano.
E non sto parlando del manufatto o indumento di alto livello che costa moltissimi euro e che non ci possiamo permettere. Sto parlando di fatto a mano accessibile: copri cuscini, borse, astucci, vestiti, porta iPad, strofinacci, per fare un esempio.


La mia riflessione mi ha portato quindi ad una considerazione: perchè devo continuare a comprare “perchè costa poco” anzichè comprare “perchè mi piace ed è fatto bene”?
Nessuno mi obbliga, giusto? E allora, grazie a Elisa mi son detta che se c’è qualcosa che io posso fare in prima persona è cominciare a comprare il fatto a mano (che non riesco a fare per mancanza di tempo e/o competenze) e sostenere altre piccole realtà che, altrimenti, non potrebbero continuare ad esistere per creare una bellezza fuori dagli schemi della quale abbiamo così tanto bisogno!

Psst, a proposito di fatto a mano, vi mostro un’anteprima:

Vi lascio decidere cosa c’è di fatto a mano nella foto e ve lo svelo per benino verso il fine settimana !

Finita la piccola riflessione e il giretto a San Gimignano, ci spostiamo a Siena. Se devo trovare un neo negativo piccolo picccolo a questo giretto è stato il tempo ma, ripensandoci, è veramente piccolo, forse insignificante e ora capirete perchè!

Piazza del campo in tutta la sua bellezza!
Vedete il palazzo comunale senese con la torre annessa? Quella torre, è la torre del Mangia, terza torre per altezza italiana, 88 metri!
Ed è da quella torre, dopo aver salito i suoi circa 400 scalini, che ho capito perchè i pittori toscani come vi avevo anticipato qui, hanno dipinto cotanti sfondi:

Affascinante, in ogni suo più piccolo atomo.

Vi vorrei salutare oggi però, sulla foto che ritengo più affascinante ancora:

Un attimo rubato al paradiso!

Se hai voglia di vedere quello che mi sono cucita per me le scorse volte, lo trovi qui!

Fancy to see what I sewed for myself? You can find it here!

Nuovo cartamodello DNDC: Atena, la blusa raglan

Ciao, alla prossima! See ya!

Se ti va di seguirmi su Instagram o Facebook, mi trovi con il nome DiNuvoleDiCuori! 
You can find me on Facebook or Instagram looking for DiNuvoleDiCuori! 

Autore - Author

Sarta per passione. Pompelmo rosa e cedrata lover. Benvenut*!
Seamstress for passion. Pink grapefruit and cedrata lover. Welcome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *