Ciao! C’è un nuovo cappotto nel mio armadio, il Pepernoot di Waffle Patterns! Hi! There’s a new coat in my wardrobe, the Pepernoot by Waffle Patterns!

Prendiamo coscienza di un fatto: più il progetto è grande, più ho solo due modalità di cucirlo. O lo finisco allo stremo delle forze 1 ora prima di mettermelo o lo trascino a cavallo di anni.
Ecco, questo cappotto fa parte del secondo caso.

Let’s face it: the bigger the project, the more I have only two ways of sewing it. Either I finish it 1 hour before wearing it on or I start it and then drag it through the years.
Well, this coat is part of the second case.

Iniziato fine 2020, con tutta la fretta (mica vero, ma ci credevo un sacco) del momento, è stato terminato questo novembre. Ma solo perchè l’altro mio cappotto da tutti i giorni, lui, è un filo arrivato alla fine. Lana lisa nei punti classici, quindi sotto ascelle e spalla sulla quale appoggio la borsa mentre vado in giro, mi ha fatto ricordare che avevo un cappotto fermo da finire!

Started end of 2020, it was finished this November. A year later, yes.
But only because my other everyday coat, this one, had holes in its texture. The wool was worn out in the classic spots, under the armpits, and on the shoulder on which I place the bag while I stroll around so all that made me remember was that I had a coat to finish!

Il modello è il Pepernoot di Waffle Patterns, una casa di cartamodelli che seguo oramai dal lontano 2015 e che ammiro per la precisione, i dettagli nei cartamodelli proposti e la cura nel proporre linee sempre alla moda e sul pezzo.
Tecnicamente è impeccabile: un sacco di dettagli, cartamodello a livelli con cuciture segnate sulla carta, quindi un piacere da cucire.

The pattern is the Pepernoot by Waffle Patterns, a pattern brand that I have been following since 2015. I admired this brand for the precision, the details in the patterns, and the care in proposing garments that are always fashionable and on-trend and I wasn’t let down at all.
Technically, it is impeccable: a lot of details, layered pattern with seam allowances marked on the paper, so a pleasure to sew.

Cosa penso di questo cappotto? What do I think about this coat?

Lo amo, lo amo da tanto, troppo tempo, troppi anni e FINALMENTE ho avuto il momento propizio per comprarlo e cucirlo!

I love it. I loved it for a long, long time, and FINALLY, I had the right time to buy and sew it!.

Le stoffe che ho utilizzato da dove vengono? Ecco, me lo sto continuando a chiedere anche io. So che erano nel mio armadio dei tessuti da almeno 6 anni. Almeno. Ed è arrivato anche per loro il momento perfetto per essere utilizzate!

Where do the fabrics I used come from? Still asking myself. I know they had been in my fabric stash for at least 6 years. At least. And the perfect time has come for them to be used!

Con una forma così “statica” ho pensato che non volevo un colore solo: sarebbe diventato un cappotto classico. E io non volevo un cappotto classico, volevo un cappotto che parlasse di me a me stessa.

With such a “static” shape I thought I didn’t want just one color: it would become a classic coat. And I didn’t want a classic coat, I wanted a coat that spoke of me to myself.

Perchè, diciamolo chiaramente: io cucio per me stessa.

Non compro se non strettamentissimamente necessario, indosso quello che cucio e sinceramente ho capito che ho bisogno di capi che mi somiglino al 200%, non al 90%. Perchè voglio aprire l’armadio e vedermi, in un vestito, in un cappotto, in un abito. Perchè quello che hanno/vogliono gli altri, non mi interessa e non mi appartiene.

Because let’s say it clearly: I sew for myself.

I do not buy garments unless strictly necessary, I wear what I sew and honestly, I understood that I need garments that feel like me 200%, not 100%.
Because I want to open my closet and see myself in a dress, in a coat, in a skirt. Because what others have or want, doesn’t belong to me.

Questo cappotto è dunque una miscela di tanti dettagli, che hanno richiesto cura e pazienza e dei quali vado meravigliosamente fiera.

This coat is therefore a mixture of many details, which required care and patience and of which I am amazingly proud.

Un pò di dati tecnici – A bit of technique

Sono le lampo in cucitura sulle tasche applicate, la coda di topo fucsia inserita in cucitura, la fodera (LA FODERA!!!) che non ha fiori, MA un sacco di colori e che amo pazzamente, è il punto strega per fermare la fodera sul guscio esterno.

And those details are the zippers on the applied pockets, the fuchsia piping in the seam, the lining (THE LINING!!!) that has no flowers, BUT a lot of colors and that I love madly, it is the hand sewing made to stop the lining on the outer shell.

E’ come sempre un mio cappotto, che va ad inserirsi nella mia collezione di cappotti, ognuno dei quali continua ad essere indossato!

It is my coat, which fits into my collection of coats, each of which continues to be worn still nowadays!

Cosa ne pensi del cappotto Pepernoot? Penso si sia capito che lo amo follemente!

What do you think about the Pepernoot coat? It’s fair to say you understand I love it to death!

Se hai voglia di vedere quello che mi sono cucita per me le scorse volte, lo trovi qui!

Fancy to see what I sewed for myself? You can find it here!

Nuovo cartamodello DNDC: Atena, la blusa raglan

Ciao, alla prossima! See ya!

Se ti va di seguirmi su Instagram o Facebook, mi trovi con il nome DiNuvoleDiCuori! 
You can find me on Facebook or Instagram looking for DiNuvoleDiCuori! 

Autore - Author

Sarta per passione. Pompelmo rosa e cedrata lover. Benvenut*!
Seamstress for passion. Pink grapefruit and cedrata lover. Welcome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *