Pantaloni calcio storico fiorentino – disegnati da mio suocero e da me

Un caro amico mi chiede una sera: “Vorrei un paio di pantaloni storici per una rievocazione. Hai presente quelli del calcio fiorentino? Ecco quelli! Riusciresti a farmeli?”

La sfida è enorme e la voglia di sperimentare è tanta: quale poteva essere la risposta? Sì!

Vi presento i pantaloni da uomo da calcio storico fiorentino creati su misura per il mio amico, Luca.

Cominciamo da principio con un po’ di storia: il calcio fiorentino viene chiamato così poiché fu giocato per la prima volta, quella che fa fede per la tradizione del gioco odierno, nel 1530, come sfida lanciata dalla Repubblica di Firenze all’imperatore Carlo V e venne giocato da due squadre di calcianti. Se ne volete sapere un po’ di più, cliccate qui

Il periodo storico di questi pantaloni è quindi il XVI secolo.

Luca ne aveva bisogno poiché il paese nel quale abita, Savignano sul Panaro, in provincia di Modena, a metà settembre offre una splendida rievocazione storica (qui vedete le foto cha abbiamo scattato il giorno prima della festa) con giochi medievali in cui si sfidano i quartieri di Savignano sul Panaro (Magazzino, Mulino, Doccia, Castello, Formica, Garofano) per vincere la Spada dei Contrari.

La rievocazione storica fu ricreata per rivivere la donazione della podesteria di Savignano a Uguccione Contrari e suo fratello Tommaso da parte del Marchese Niccolò III D’Este. La Spada simboleggia il passaggio della podesteria e i Contrari sono la famiglia che ha ricevuto la Spada.

La parte di Savignano sul Panaro nella quale si trova il borgo “antico” torna addobbata a festa come nei tempi andati e si presta a fare da sfondo a tutte le celebrazioni, compreso un bellissimo corteo storico.

Piccolo spoiler per chi non è della zona: dopo ben 19 anni la Spada dei Contrari è stata vinta da…MULINO, la squadra capitanata dal mio amico!!! Faccio finta che i pantaloni li abbiano spiritualmente aiutati ma, molto più probabilmente, il duro allenamento e lo spirito di squadra del quale Luca è promotore hanno forgiato i campioni!

Con l’aiuto del papà del Signor Moroso, sarto di prima qualità specializzato nella modellista e confezione da uomo, abbiamo creato il cartamodello partendo dalle foto dei calcianti, sviluppando così l’intero pantalone.

Il pantalone è composto da tre parti: parte della cintura e del cavallo, parte dello sbuffo a spicchi e parte finale del polpaccio con i “merletti”.

Un po’ di tecnica: il cavallo è ribassato rispetto a dei pantaloni moderni che aderiscono sia al sedere che al cavallo, lo sbuffo è creato da due parti – una interna di fodera e una esterna con gli spicchi di tessuto uniti- e il polpaccio finale sono i due tessuti dello sbuffo con inseriti nel mezzo i merletti double face.

Non vi dico la soddisfazione quando glieli ho visti addosso la prima volta… progettare e cucire qualcosa partendo da zero, immaginando tutto senza punti di appiglio ai quali fare riferimento se non l’ENORME esperienza del papà del signor Moroso è un’esperienza unica!
Devo ringraziare lui se ho potuto creare e confezionare questi splendidi pantaloni! Diciamo pure che ne vado fiera !

E poi posso dirmelo? SONO BELLISSIMIII!!! Non avendo mai fatto abiti da rievocazione storica, ne sono rimasta affascinata: è un mondo completamente nuovo per me e chissà che un giorno non riesca a confezionarmi un abito storico (mi ci vedete ad andare in giro vestita come una cortigiana o una contadina del 1600?)!

E voi, ne avete mai fatti di indumenti per una rievocazione storica?

Ciao, alla prossima !

L\'autore - The author

Sarta per passione. Pompelmo rosa e cedrata lover. Benvenut*!
Seamstress for passion. Pink grapefruit and cedrata lover. Welcome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *